18 luglio 2019
L'interno della Pasticceria Giotto

Nelle profondità della pasticceria


È venuto a trovarci il giornalista Pietro Piccinini di Tempi con il quale abbiamo affrontato un viaggio nel cuore del laboratorio nel penitenziario Due Palazzi di Padova.

 

L’articolo “Cose buone dal carcere” per il giornale online Tempi.it è una lettura attenta del lavoro intramurario che scopre dall’interno quel luogo dove “si sfornano grandissimi panettoni artigianali ma soprattutto uomini nuovi”.

 

Guidato all’interno del carcere Due Palazzi il giornalista ripercorre i passi che hanno portato alla nascita del marchio Pasticceria Giotto. Cattura una realtà complessa, in cui gli attori intrecciano le proprie storie di cibo, lavoro e vita.

 

Un viaggio sensoriale all’interno dei laboratori della pasticceria e allo stesso tempo un viaggio umano che con lo sguardo corre oltre le barriere alle finestre. Traccia una panoramica del nostro lavoro come cooperativa, fuori e dentro le mura, e della vita dei detenuti che hanno la possibilità di partecipare ad un progetto come il nostro.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn