22 luglio 2020

Gelato artigianale a casa tua


Finalmente un gelato artigianale a casa tua buono come in gelateria

Ti stai chiedendo come sia possibile che un gelato artigianale viaggi per l’Italia e arrivi a destinazione dopo 2 giorni ancora perfettamente in temperatura? È possibile! Come? Tanto studio e inventiva! Abbiamo spedito gelato in tutta Italia per settimane alla ricerca della proporzione corretta tra kg di gelato e ghiaccio secco. Ed ecco trovata la formula giusta: 8 vasetti di gelato, sigillati, immersi nel ghiaccio secco e un partner di fiducia come DHL che garantisce cosegne sicure in 48h.

 

DEVO METTERLO SUBITO IN FREEZER?

No. Se non ce l’hai a portata di mano non è un problema. Per metterlo in congelatore hai tempo  fino alla sera del giorno in cui ricevi la consegna. Nel frattempo tieni il pacco sigillato in un ambiente asciutto e non esposto al sole diretto. Il prodotto è circondato da sufficienti kg di ghiaccio secco per cui la sua temperatura è controllata.

 

COME CONSERVO IL GELATO ARTIGIANALE A CASA?

In freezer come qualsiasi altro gelato. I barattoli che riceverai sono studiati per essere tenuti a temperature molto basse. Solitamente il congelatore di casa arriva a -18°, temperatura chiamata “di abbattimento”, in cui il gelato si conserva benissimo fino alla scadenza indicata.  A questa temperatura però il gelato è letteralmente “congelato”. Se provi ad affondare il cucchiaio vedrai che sarà più facile piegare il manico  che provare a fare una pallina. È normale che il gelato artigianale sia così duro in freezer, ha molti meno zuccheri e conservanti di altri gelati. Se provi  a metterne una punta sulla lingua ti brucerà dal freddo! È l’effetto della cristallizzazione… abbi pazienza! Ecco come fare per mangiarlo buono come se fosse appena servito in gelateria.

 

COME FACCIO A FAR TORNARE CREMOSO IL GELATO ARTIGIANALE?

Quando prendi un barattolo dal freezer, tienilo chiuso, aspetta almeno 10 minuti prima di aprirlo. C’è anche chi lo mette in frigo 15 minuti per creare uno sbalzo termico minore. Devi sapere che la temperatura “di servizio” ottimale del gelato è intorno ai -12°. Come capisci quando è pronto? Passati i 10 minuti apri il vasetto e affonda il cucchiaio, dovresti trovare una resistenza leggera e il cucchiaio dovrebbe affondare senza “rompere” il gelato.

Ti sembra ancora un po’ impaccato? Puoi provare a “scaldarlo” lavorandolo con un cucchiaio o una spatola. Lo devi aiutare a prendere aria con un movimento circolare dal basso verso l’alto. Così facendo il gelato riacquisirà corpo e volume.

 

Ora è pronto per essere servito, buono come in gelateria…

Bon Appétit !

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn