30 aprile 2014
sbarca_a_cibus

La Pasticceria Giotto sbarca a Cibus


La Pasticceria Giotto del carcere di Padova sarà presente a Cibus, il salone internazionale dell’alimentazione che si terrà a Parma del 5 all’8 maggio.

 

Per il laboratorio artigianale dei via Due Palazzi è una prima assoluta. Parliamo dell’evento di riferimento dell’agroalimentare italiano, una grande vetrina di visibilità internazionale con convegni e tavole rotonde su temi di attualità in ambito Food and Retail.

 

«È un passo che non si poteva non fare», dice Roberto Polito, direttore commerciale della pasticceria del carcere. «Anche per una realtà che vuole rimanere artigianale come la nostra affacciarsi sul mercato internazionale è un dovere».

 

E Cibus è il posto giusto per farlo. La rassegna è aperta al solo pubblico dei professionisti del food, retail e Ho.Re.Ca nazionale ed estero, con oltre 63.000 visitatori qualificati, 13.000 esteri di cui 1.300 top buyers esteri da 90 paesi, ospitati grazie all’incoming program dedicato.

 

Non dimentichiamo che sono già otto i paesi del mondo con punti vendita dei dolci del carcere, che peraltro si possono acquistare sul nostro sito. Per non parlare dei contatti avviati con il Brasile e con Chicago.

 

Per questo ci sarà un’attività molto intensa dal 5 all’8 maggio nel padiglione 6 stand J66 che ospita la pasticceria padovana. E naturalmente anche tanti gustosi assaggi, soprattutto dei panettoni (al Kabir di Donnafugata, alla Birra Antoniana e classico) e dei biscotti. Ottimi, invitanti pretesti per avviare una collaborazione.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn