23 marzo 2013
firenze_e_perugia

La colomba del carcere vola a Firenze e Perugia


La colomba del carcere vola a Firenze e Perugia

Nuovi riconoscimenti per il prodotto da forno della casa di reclusione padovana, con un’eccezionale produzione anche per la Pasqua 2013

La colomba del carcere continua a spiccare il volo. Fino a Firenze, ad esempio. Nel capoluogo toscano in questi giorni i prodotti da forno pasquali della Pasticceria Giotto della casa di reclusione Due Palazzi di Padova sono stati invitati ancora una volta a partecipare all’esclusiva competizione “Vola colomba vola” a cura del Gastronauta di Radio24 Davide Paolini, nel quadro di “Fuori di Taste”, rassegna di gusti e sapori di Pitti Immagine.

La competizione – già vinta l’anno scorso dal prodotto padovano – quest’anno ha visto una cerchia di partecipanti ancora più selezionata ed esclusiva: Lenti Dolci Tradizioni, Pasticceria Tabiano, Dolciarte di Avellino (la più votata), Pasticcerie Lorenzetti e Delice, Attilio Servi Pasticceria, Pasticceria Cioccolateria del Giamberlano, Pasticceria Merlo, Dolciaria Fraccaro Spumadoro, Pasticceria Caffè Nuovo Mondo, Pasticceria Vacchieri. La crema – è il caso di dirlo – della pasticceria nazionale.

Ma la colomba continua a volare anche oltre i colli toscani, per posarsi nel centro di Perugia. “Andrei”, infatti, uno dei più prestigiosi esercizi commerciali perugini, ha puntato sul dolce padovano per il suo rilancio. Parliamo di un evento legato al 180mo anniversario di una storica boutique cittadina, che dal 23 marzo si è ripresentata con un nuovo look. All’interno di “Andrei” è nato “VIVACE bollicine & food”, uno spazio in cui ad una cantina fatta di sole bollicine si affianca una proposta culinaria di qualità, curata da Marco Bistarelli, chef del ristorante stellato Il Postale, con una selezione di prodotti gastronomici italiani di pregio tra i quali spiccano le colombe del penitenziario padovano. 


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn